L’editore milanese pubblica la versione italiana del classico di Gary Chester,  l’ultimo contributo di Maurizio Dei Lazzaretti sul tema del timing e un nuovo manuale di solfeggio ritmico di Franco Rossi.

Apparso nel 1985 per i tipi della rivista statunitense Modern Drummer, il libro di Gary Chester The New Breed è presto divenuto un classico della letteratura batteristica. Ora è disponibile una sua versione tradotta in italiano da Ricky Turco, responsabile a livello nazionale del settore batteria per il network didattico Modern Music Institute (MMI). 
Una traduzione quanto mai opportuna per quanti (e purtroppo non sono pochi) con la scusa di non conoscere l’inglese saltano a pie’ pari le introduzioni e le indicazioni dell’autore su come e perché studiare il contenuto della loro opera. 
Un’opera che era nata dalla straordinaria esperienza maturata da Chester negli studi di registrazione di New York e che aspira tuttora a far crescere lo studente sul piano della lettura, della coordinazione, del timing, del portamento e della capacità di concentrarsi. 

Il metodo si basa sui cosiddetti sistemi, ossia 39 ostinato basilari su cui eseguire delle letture da utilizzare come ‘melodie’, il tutto partendo da alcuni ‘concetti’ su cui l’autore insiste parecchio, quali l’utilizzo e lo sviluppo di tutti e quattro gli arti, la necessità di portare il tempo con entrambe le mani, i cosiddetti ‘diritti territoriali’ (ossia suonare gli strumenti sistemati sulla parte sinistra del set con la mano sinistra e viceversa), l’importanza di cantare, cominciando dai quarti, mentre si eseguono gli esercizi. 
Un metodo di sicura efficacia come testimoniato dai risultati conseguiti da alcuni tra i più brillanti allievi di Chester, batteristi del calibro di Dave Weckl, Kenny Aronoff e Danny Gottlieb.

Reading, Timing & Ear Training è invece il titolo dell’ultima fatica letteraria di Maurizio Dei Lazzaretti, senza dubbio uno dei migliori batteristi italiani in circolazione e anche uno dei migliori didatti, considerando la bontà dei metodi realizzati da qualche anno a questa parte, peraltro proprio per Volontè & Co (Time Rudiments con i suoi due ‘sequel’: Time & Functional Coordination e Time & Groove Workout Vol. 1). 

Corredato di un CD con le tracce audio in versione MP3, il nuovo libro rappresenta un vero e proprio percorso di studio per sviluppare, oltre e attraverso la lettura ritmica, il proprio timing e la propria capacità di ascoltare le persone con cui si sta suonando quando ci si trova in un ensemble. 
Attraverso l’uso di una serie di basi audio originali sarà possibile studiare le letture ritmiche proposte dall’autore in modo da sviluppare qualità fondamentali nella professione, quali la capacità di anticipare con lo sguardo le misure successive, di concentrarsi sulla precisione del beat, di pensare al feel del brano e di riuscire a sentire i musicisti con cui si sta suonando. 

La parte più corposa del testo è costituita dal capitolo degli Studi, di difficoltà progressiva e per la maggior parte in tempo di 4/4, con alcuni studi sottotitolati Traps, ossia tranelli, per mettere l’allievo a confronto con le difficoltà che nascono dai diversi modi in cui è possibile scrivere determinati valori. Il  secondo capitolo raccoglie invece delle Frasi Ritmiche in forma breve (di 2, 4 oppure 8 battute), raccolte sotto forma di 15 Workout (dal sesto all’ultimo workout le stesse frasi sono proposte con e senza accenti). 

L’ultimo capitolo raccoglie una serie di Duetti per rullante (15 in tutto), preceduti da 10 esercizi preparatori, anch’essi presentati sotto forma di duetto e denominati Time Check, da studiare con l’ausilio di apposite tracce audio programmate in modo diverso per consentire più possibilità di studio, a seconda che siate da soli o in due o più batteristi a suonare. 
Uno studio rigorosissimo e decisamente impegnativo, come ci ha ormai abituato l’autore, con poche indicazioni discorsive e tante, tante note da studiare e suonare con la massima concentrazione. 
Uno studio consigliabile a chi ha già alle spalle qualche anno di pratica e vuole fare il fatidico ‘salto di qualità’.

Primo di tre volumi, il Nuovo Solfeggio Ritmico Vol. 1 di Franco Rossi, fondatore nel 1985 del network didattico Accademia Musica Moderna (AMM), rappresenta un upgrade dei suoi testi di solfeggio ritmico, doveroso in quanto, come scrive l’autore nell’introduzione, “i tempi cambiano e con essi anche il modo di apprendere, ascoltare e interpretare la musica“.

Il primo volume di questo metodo è accompagnato da un CD contenente l’esecuzione a tempi per lo più moderati degli esercizi via via proposti ed è organizzato in due capitoli. Nel primo sono concentrate le nozioni di base, i segni convenzionali, il valore delle note con relative pause e 30 letture di difficoltà progressiva. Nel secondo capitolo trovano spazio concetti relativamente più complessi (legature di valore, punti, tempi composti), ma soprattutto delle sezioni chiamate Frasi,        

legate a linguaggi di differenti generi musicali, in genere non più lunghe di quattro battute, utili secondo Rossi a memorizzare in modo concreto un fraseggio tipico di un determinato linguaggio musicale. La bellezza di 60 letture completano il capitolo e un metodo che potrà risultare utile sia a chi parte da zero sia a studenti di livello intermedio, oltre che a maestri in cerca di uno strumento didattico al passo con i tempi.

Per scoprire di più su queste nuove pubblicazioni collegatevi ora sul sito di Volonté & Co.

Fonte: www.musicoff.com

TRE NOVITÀ PER BATTERISTI DA VOLONTÈ & CO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It on Pinterest